Cibi e bici. Andar per erbe

Lasciatemi indovinare. Vi eravate promessi che no, quest’anno sarebbe stato diverso, niente pranzi delle feste, e se proprio dobbiamo mangiare, che sia meno dell’anno scorso e di quello prima, e se… E se invece vi è andata come al solito, come è andata a me del resto, lasciate che la Befana vi dia l’ultima ramazzata sul fegato e consolatevi pensando che da stasera le temute feste comandate sono fi-ni-te!

464938387_b3858ecd01_n

Jorge Luis Zapico. CC Licensed

Per riacquistare la salute e dare una solenne stappata alle arterie, non c’è niente di meglio di un giro in bici nel verde. Scegliete voi dove, l’importante che facciate in modo di pedalare in prossimità di un bosco. Tra le erbe che crescono spontaneamente, se ne potrebbero mangiare più di duecento, mentre d’abitudine limitiamo la nostra scelta a una ventina di varietà. La generazione dei miei nonni aveva ancora la capacità di distinguere quali piante sono commestibili e quali no, oggi questa abilità l’abbiamo persa. Un vero peccato. C’è un libretto, piccolo ma prezioso, che trascrive e raccoglie gli appunti di Libereso Guglielmi a questo proposito: Cucinare il giardino. Ma torniamo alla nostra gita.

4827731347_1947722510_n

Antonio Tombolini. CC Licensed

Se fate un giro in bicicletta con l’idea di raccogliere erbe spontanee, funghi o quanto il bosco e la fortuna decideranno di regalarvi, attrezzatevi adeguatamente: le mele selvatiche potete metterle direttamente nelle sacche, ma per il resto vi sarà utile una borsa di stoffa, da mettere poi dentro una delle due sacche; per il timo servirà un piccolo contenitore rigido, altrimenti perderà le foglioline durante il viaggio (se lo conservate bene, potete persino tentare di farne una talea per tenerlo in vaso); saranno preziosi un paio di guanti per raccogliere l’ortica e un piccolo paio di forbici.

6692198235_0ab0c4d664_b

Elena Giglia. CC Licensed

Premesso che andar per erbe è più soddisfacente in primavera, in questa stagione potete comunque trovare le piante spontanee perenni e tra queste potete imbattervi negli asparagi selvatici. Se vi è già capitato di raccoglierli, sapete bene quanta soddisfazione si trova nel prepare il risotto la sera, tornati a casa.

La versione che vi propongo è molto semplice e non prevede l’uso di ingredienti di origine animale: con un semplice trucco, otterrete un risotto cremoso senza ricorrere al parmigiano.

Vi servono: tutti gli asparagi selvatici che avrete raccolto, riso per risotti, ancora meglio se integrale, una cipolla o un porro, dado vegetale (o se avete tempo e ingredienti, brodo vegetale fatto in casa), latte di soia non vanigliato, olio, sale e noce moscata.

Il risotto si prepara come da tradizione. Gli asparagi si cuociono al vapore, poi una parte si taglia a pezzetti e si salta in padella, un’altra parte, e qui sta il trucco, si frulla insieme al latte di soia e si unisce al riso in cottura.

526196820_629d91db64

Stefania Ricci Frabattista. CC Licensed

Si potrebbero selezionare e creare nuove varietà di verdure come diceva sempre il Professor Calvino ed invece siamo ancora molto indietro: usiamo le verdure comprate nei supermercati, senza colore e che hanno lo stesso sapore tutto l’anno” scrive Libereso.

3428402599_5101442671_b

Elisa2046 on Flickr. CC Licensed

Sarebbe bello recuperare la conoscenza delle erbe spontanee, ci proviamo?

Chi pedala selvatico, mangia risotti. Tsé.

Giulia Cocchella

Questa voce è stata pubblicata in Cibi e bici. Contrassegna il permalink.

2 risposte a Cibi e bici. Andar per erbe

  1. Romolo ha detto:

    E l’otto marzo avremo proprio un invito alla bici dove andremo per erbe http://adbgenova.it/calendario-iniziative/details/421-l-erba-di-grace-difficolta.html?lang=it

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...